Torna a Eventi FPA

Programma congressuale - In aggiornamento

Torna alla home

  da 13:45 a 15:30

Smart working per la smart sustainable city [ co.13 ]

Sala: Sala 3

Il concetto di smart working e quello di città smart sono strettamente correlati, nella misura in cui il primo rappresenta un fattore abilitante della città intelligente. Pensare una città smart e sostenibile vuol dire ripensarla in termini di flussi che l’attraversano, di tecnologie che la sostengono, di organizzazione territoriale che la definisce. In questo processo di trasformazione della città un ruolo fondamentale è svolto dall’introduzione e dall’affermarsi di un nuovo modello di organizzazione del lavoro che si focalizza sulla flessibilità e sull’affrancamento dalla dimensione spazio-temporale dell’ufficio e dell’orario di lavoro.

I vantaggi dello smart working sono consistenti dal punto di vista della sostenibilità ambientale e dell’inclusione sociale: dalla riduzione del traffico urbano al miglioramento del trasporto pubblico, da un’effettiva conciliazione vita-lavoro alla concretizzazione della parità di genere.

Come lo smart working può aiutare a raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile permettendo di combattere la tendenza al sovraffollamento delle città a cui il mondo va incontro? Come può contribuire allo sviluppo economico e sociale al ripopolamento di aree periferiche? Come lo smart working agisce nella ridefinizione dei confini territoriali delle città tradizionali? Come lo smart working abilita i processi di smartness delle città e ne orienta le politiche di sviluppo e come ne può a sua volta trarme vantaggio?

Per ascoltare la registrazione integrale dell'evento cliccate QUI

Programma dei lavori

Chairperson

Madini
Emanuele Madini al Convegno "Smart working per la smart sustainable city" - ICity Lab 2018
Emanuele Madini Associate Partner e Smart Working Evangelist - P4I – Partners4Innovation Biografia Vedi atti

Associate Partner e Smart Working Evangelist di P4I – Partners4Innovation. Ha sviluppato esperienza e metodologie per guidare le organizzazioni pubbliche e private nell’HR Digital Transformation e nell’introduzione ed implementazione di modelli di Smart Working, People Engagement e Result Driven Management.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_13_madini.pdf

Chiudi

Intervengono

Cattani
Chiara Cattani al Convegno "Smart working per la smart sustainable city" - ICity Lab 2018
Chiara Cattani Referente commissione regionale Veneto pari opportunità conciliazione vita lavoro - Regione del Veneto Biografia Vedi atti

Geometra libera professionista, vive e lavora a Padova. Progetta case, ristruttura abitazioni, rileva terreni, attività tecniche che la portano a stretto contatto con i bisogni delle persone. In prima linea nel lavoro, nella famiglia e nel sociale si dedica da molto tempo a rendere visibile la ricchezza femminile e giovanile, occupandosi di pari opportunità e di previdenza. Crede nella condivisione delle idee e nelle piccole grandi battaglie di ogni giorno, per far emergere nuovi modelli di comportamento nel lavoro e nelle istituzioni.

Nel 2009 viene eletta delegata alla Cassa di Previdenza e Assistenza per i geometri. Fondatrice nel 2014 del “Coordinamento Pari Opportunità Interprofessionale Padova”, partecipa attivamente nel 2015 agli “Stati generali delle donne-Veneto” entrando nel Comitato scientifico nazionale. Successivamente nel 2016 entra a far parte della “Commissione Pari Opportunità della Regione Veneto” in rappresentanza, per la prima volta, delle libere professioni ordinistiche e diviene referente del gruppo Conciliazione vita-lavoro.

Introduce e presenta a Padova nel 2017 i dati della ricerca “Smart City, le città intelligenti in ottica di genere” promossa dalla CRPO Regione Veneto con l'obiettivo di conoscere e rendere visibili i bisogni delle smart citizens in tema di mobilità, sicurezza e servizi di conciliazione.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_13_cattani.pdf

Chiudi

Marin Gentilini
Nicoletta Marin Gentilini Imprenditrice - GentiliniDue Biografia

Imprenditrice nel settore degli arredamenti ecosostenibili, soluzioni di bioedilizia e risparmio energetico, propone soluzioni atte a soddisfare le esigenze attuali di qualità ambientale e cerca di sensibilizzare imprese ed istituzioni attraverso convegni ed incontri di informazione e formazione.

Ha ottenuto riconoscimenti nell’ambito delle Imprese Innovative e viene spesso interpellata in qualità di consulente per tesi di Laurea e docente in corsi di Bioarchitettura.

Ha sviluppato partnership con l'Università ed il CNR di Padova in progetti di innovazione finanziati dalla Regione Veneto riguardanti bioedilizia e qualità ambientale. Nel 2015 è nel gruppo vincitore del concorso internazionale di idee “Padova Soft City”per una riqualificazione della città in chiave smart, all’insegna dell’ecosostenibilità e delle più performanti tecnologie. Il progetto “Smart people Smart city” parte dal presupposto che il cittadino è il vero protagonista della rigenerazione urbana sostenibile della città, indispensabile per la diffusione di una cultura smart.

Nell’ambito di Confindustria Servizi Innovativi è attiva nel progetto di divulgazione dello smart working che rappresenta un approccio innovativo all’organizzazione del lavoro fondato su una maggior libertà e responsabilizzazione dei lavoratori, favorendo nel contempo anche il work-life balance.

Chiudi

Miglia
Elena Miglia Divisione Organizzazione e Risorse Umane - Comune di Torino Biografia

Laureata in giurisprudenza. Un’esperienza di anni nella gestione del personale, responsabile delle relazioni sindacali e del contenzioso con i dipendenti. Formatrice in materia di personale e di trasparenza. Da anni sperimenta in modo appassionato strumenti di conciliazione vita/lavoro, con attenzione alle pari opportunità ed ai servizi ai cittadini ed ha contribuito a rendere Torino, città pioniere nell’applicazione dello smart working nel panorama delle PA. Nonna, figlia, mamma, moglie e con molti interessi, pensa che lo smart working sia una perla per l’organizzazione del lavoro.

Chiudi

Papili
Stefania Papili Responsabile Servizio ICT Regionale - Regione Emilia-Romagna Biografia

Laureata in Giurisprudenza. Dopo aver maturato esperienze presso alcuni Enti Locali del territorio bolognese ha lavorato come dirigente per quasi due decenni nel settore dell’Organizzazione Personale e Sviluppo delle Risorse Umane della Regione Emilia Romagna. Dal 2016 è Responsabile, nello stesso Ente, del Servizio ICT Regionale ed è impegnata in progetti in cui la tecnologia costituisce fattore abilitante e sostegno ai processi di cambiamento e trasformazione dell’Amministrazione.

Chiudi

Penna
Marina Penna al Convegno "Smart working per la smart sustainable city" - ICity Lab 2018
Marina Penna Unità Studi e Strategie - Enea Biografia Vedi atti

All’interno della Direzione dell’Unità Studi, Analisi e Valutazioni si occupa di ricerca e sperimentazione di misure integrate per la sostenibilità urbana fondate sulla sfera valoriale e sulle correlate modifiche dei comportamenti e degli stili di vita. Cura il progetto Smart Working x Smart Cities, indagine in merito alle condizioni e ai contesti in cui cultura e innovazione organizzativa del lavoro possono essere utilizzate come leve di sostenibilità urbana.

Laureata in chimica nel 1985. Esperienza nel settore ambientale maturata, dal 1995 al 2010, presso il Ministero dell'ambiente dove ha partecipato a processi di elaborazione di norme in materia di valutazione e gestione della qualità dell’aria, di emissioni in atmosfera da impianti industriali e civili, di combustibili e di fonti rinnovabili, sia in ambito nazionale che comunitario, e ai relativi processi di attuazione. Dal 2002 al 2006 ha curato l’organizzazione e il coordinamento tecnico delle attività della Direzione Generale per la salvaguardia ambientale del Ministero dell'ambiente in materia di emissioni in atmosfera, qualità dell’aria e mobilità sostenibile.

Si è occupata inoltre di valutazione di impatto ambientale di opere e di programmi come componente e coordinatore  della Commissione Nazionale per le valutazioni ambientali (2003-2008) e della valutazione di progetti finanziati dal Ministero in qualità di componente e di responsabile di sezione della Commissione tecnico-scientifica (2000-2002). Ha partecipato alle attività nazionali di programmazione delle politiche di coesione per gli aspetti attinenti all’ambiente e allo sviluppo sostenibile, con riferimento ai periodi di programmazione 2000-2006 e 2007-2015.

Dl 1988 al 1994, in Enea, si è occupata di superconduttori ad alta temperatura e dello sviluppo di metodologie e tecniche per lo studio dei processi di degrado di manufatti di interesse artistico per effetto dell’inquinamento atmosferico.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_13_penna.pdf

Chiudi

Pianetta
Michele Pianetta Vice presidente - ANCI Piemonte Biografia
Michele Pianetta, vicepresidente di ANCI Piemonte con delega all’Innovazione.
Nato a Torino il 03/11/1986, sposato con una figlia, si è laureato in Giurisprudenza a Torino con una tesi sulle società pubbliche e gli affidamenti "in house providing”. Imprenditore nei settori del turismo e dei servizi, dal 2013 è assessore del Comune di Villanova Mondovì (Cuneo) con deleghe ad attività economiche, manifestazioni, turismo e sport, mentre dal 2014 è consigliere di indirizzo dell'Atl del Cuneese, società mista pubblico-privata che coordina le politiche turistiche di 180 Comuni della provincia di Cuneo. A 27 anni, nell’ottobre 2014, diventa vicepresidente di ANCI Piemonte, il più giovane nella storia dell’associazione regionale.
Giornalista pubblicista, già capo ufficio stampa del Comune di Mondovì e del Consorzio per l'Area Industriale del Monregalese, nel 2004 ha ideato il premio giornalistico in memoria dell’ex direttore di Tuttosport, Piero Dardanello, oggi uno dei riconoscimenti più importanti a livello nazionale, di cui coordina tuttora la giuria.

Chiudi

Viscogliosi
Arianna Viscogliosi Assessore al Personale e Pari opportunità - Comune di Genova Biografia

46 anni, laureata in Giurisprudenza, con Master al Collegio Europeo di Parma in studi europei. Ha lavorato presso la Commissione europea a Bruxelles e per alcune società di consulenza in materia di formazione a funzionari pubblici e privati sulle politiche europee. Dal 2008, in qualità di avvocato, svolge la propria attività presso l’Ufficio legale dell’E.O. Ospedali Galliera nell’ambito del Dipartimento Gestione Risorse Umane dell’Ente, entrando poi a far parte del Comitato Unico di Garanzia (CUG).

Chiudi

Torna alla home