Torna a Eventi FPA

News

foto-firenze.png

Firenze prima “città faro” in Italia col progetto Replicate

Sviluppare e realizzare soluzioni integrate di efficienza energetica/mobilità sostenibile e ICT in aree pilota: questo l’obiettivo del Progetto REPLICATE (REnaissance of PLaces with Innovative Citizneship And TEcnology) un progetto europeo di ricerca e sviluppo approvato nell’ambito del programma Horizon 2020 – smart city and communities. Grazie a questo progetto Firenze è stata riconosciuta prima città faro (lighthouse city) italiana in Europa, assieme alle città di Bristol e San Sebastian, coordinatore del progetto, e con le città “amiche” di Nilufer, Essen e Losanna. La visione alla base del progetto è migliorare la qualità della vita dei cittadini in Europa verificando l’impatto delle tecnologie innovative usate per realizzare servizi intelligenti condivisi e concordati con i cittadini e dimostrando processi vincenti per la loro replicabilità nelle città e per le città.

La ricerca di sostenibilità investe diverse aree: economica, sociale e ambientale. Economica, riducendo il costo e la quantità dell’energia consumata, usando un numero sempre maggiore di rinnovabili o un comportamento sempre più consapevole. Sociale, promuovendo la coesione sociale, evitando le esclusioni, per migliorare la salute e il benessere così come per garantire un miglior accesso alla formazione e all’occupazione. Ambientale, puntando su efficientamento energetico, mobilità sostenibile e rafforzamento delle infrastrutture integrate per favorire soluzioni efficienti e monitoraggio della città e per aumentare anche la sua resilienza.

Il progetto a Firenze prevede un investimento di oltre 11 milioni di euro , di cui oltre 7 milioni e mezzo dalla UE e quasi 4 milioni dai 7 partner del progetto. Gli interventi previsti coinvolgono le aree di Novoli, Cascine e Piagge e sono di tre tipi:

Efficientamento energetico

  • Retrofitting e teleriscaldamento: un sistema di storage di energia termica da solare che riguarderà 300 appartamenti per un totale di 20mila metri quadri e 700 persone e una riduzione del 30% della domanda di energia ed un risparmio in bolletta degli inquilini di circa il 10%
  • Reti intelligenti: un sistema ‘no black out’ attraverso due cabine primarie e 60 sottostazioni secondarie che consentono l’attivazione di servizi (mobilità elettrica, domanda attiva), 25000 cittadini coinvolti e una riduzione di emissioni di CO2 pari a 3100 t/anno

Mobilità sostenibile

  • Stazioni di ricarica: oltre alle 180 colonnine di ricarica, ulteriori 30 a con una riduzione di 250 tonnellate di CO2 all’anno.· 6 superfast recharge ad uso esclusivo dei taxi elettrici in città (obiettivo 100)
  • Sistemi di controllo delle informazioni, servizi aggiuntivi per i cittadini, sistema di informazione e prenotazione ricariche superfast per i taxisti elettrici

Innovazione e infrastrutture integrate

  • Illuminazione smart: mille nuovi punti luce a led, con servizi a valore aggiunto e parziale rinnovo della rete; sensori digitali illuminazione; gestione intelligente e manutenzione, con una riduzione di 3500 tonnellate di CO2 l’anno
  • Sistemi intelligenti: installazione di panchine con possibilità di ricaricare il telefono, collegarsi a internet ed ascoltare la musica; posizionamento di cassonetti intelligenti, cabine telefoniche innovative multiservizi
  • Reti intelligenti: sistemi WIFI, sensori di rilevamento traffico su strada, sensori di irrigazione, sensori di rilevamento vento
  • Controllo e gestione dei dati: smart city control room ovvero una piattaforma per la gestione dati, , big data e open data, gestione dei servizi locali e digitali, basata sull’ontologia km4city messa a punto dall’Università degli Studi di Firenze

A ICity Lab 2018 il progetto Replicate si focalizzerà, in particolare, sulla mobilità sostenibile e verrà raccontato da Vincenzo Tartaglia (Direttore Direzione Nuove Infrastrutture e Mobilità e Responsabile del gruppo di lavoro sulla mobilità sostenibile del progetto Replicate Comune di Firenze) in occasione del workshop “ Pratiche di mobilità sostenibile per un governo efficiente del territorio ”, in programma il 17 ottobre dalle 13.30 alle 14.45